Ventilatori Centrifughi serie MCF per Biogas, Gas Naturale, Gas combustibili, Gas di processo e aria

 

BACK

Principio di funzionamento

I ventilatori centrifughi MAPRO®, Serie MCF, sono composti da:

  • un condotto di aspirazione che conv​oglia il gas aspirato all’ingresso, coassiale all’albero, della girante;
  • una girante chiusa a ingresso assiale e uscita radiale;
  • una voluta di scarico toroidale a uscita tangenziale.

La rotazione della girante palettata imprime un’azione centrifuga al gas aspirato che viene spinto verso l’esterno fino a fuoriuscire nella voluta toroidale che, a sua volta, convoglia la vena fluida verso un boccaglio di mandata tangenziale.

La compressione del gas di processo avviene attraverso l’incremento di energia cinetica che viene dato al fluido dalla girante palettata e per la successiva conversione di tale energia cinetica in energia di pressione nella voluta di scarico.

Vantaggi nell'utilizzo

Non ci sono parti in strisciamento relativo durante il funzionamento. Non essendoci attrito e non essendo quindi necessaria nessuna lubrificazione, il gas convogliato non viene assolutamente inquinato.

Oltre a ciò, i maggiori vantaggi nell’utilizzo dei ventilatori centrifughi MCF MAPRO® sono:

  • massima semplicità di installazione;
  • rumorosità assai contenuta;
  • assenza di vibrazioni;
  • assenza di pulsazioni nel flusso di gas trattato e assenza del fenomeno di pompaggio;
  • minima manutenzione.

Soluzioni costruttive in conformità alla Direttiva 2014/34/UE (ATEX)

I ventilatori centrifughi MAPRO®, Serie MCF, destinati alla compressione di gas combustibili, quali gas biologico o gas naturale, sono apparecchi rientranti nel Gruppo II così come definito dalla Direttiva 2014/34/UE (ATEX), di Categoria 2 sia per l’ambiente circostante che per il loro interno. Le loro principali peculiarità costruttive sono le seguenti:

  • corpo in fusione di alluminio, girante in lega di alluminio con palette cianfrinate, mozzo portacuscinetti in ghisa con coperchi in alluminio, albero in acciaio;

  • trattamento di impregnazione con Loctite delle parti destinate a contenere il gas;

  • sigillatura tra i fondi costituenti il corpo macchina;

  • tenuta sull’albero realizzata con una coppia di anelli speciali a doppio labbro lubrificati a vita per velocità di rotazione fino a 4200 giri/1’ e mediante un ingrassatore automatico per velocità superiori.

L’accoppiamento al motore elettrico è in generale realizzato tramite cinghie e pulegge, con carter di protezione della trasmissione in materiale antiscintilla.

Sono tuttavia previste sia la costruzione con accoppiamento al motore elettrico tramite giunto elastico, sia la costruzione nella cosiddetta “esecuzione MONOBLOCCO” (MCF...CC); in quest’ultimo caso la flangia anteriore del motore elettrico è direttamente fissata al corpo macchina e la girante, bilanciata dinamicamente, è calettata sul capo d’albero del motore stesso.

Per installazioni in Zona 1 i motori elettrici sono in esecuzione antideflagrante, modo di protezione “d”, con marcatura specifica Ex II 2 G, marcatura complementare Ex-d IIB T3.

Nel caso in cui l’ambiente circostante venga invece classificato come Zona 2, per la quale sono ammesse, per il Gruppo II, apparecchiature di Categoria 3, il motore elettrico viene fornito in esecuzione antiscintilla, modo di protezione “n”, con marcatura specifica Ex II 3 G, marcatura complementare Ex-nA II T3.

Per particolari condizioni di impiego e/o in funzione della composizione del gas trattato, possono essere proposti ventilatori in esecuzione speciale con, ad esempio, trattamenti di ossidazione anodica sulle parti in fusioned’alluminio e girante con palettatura in acciaio inox; e ancora, tra la coppia di anelli speciali di tenuta sull’albero può essere immesso un fluido di sbarramento.

I VENTILATORI Serie MCF PER ARIA

I ventilatori centrifughi MAPRO®, Serie MCF, possono ovviamente essere forniti anche per l’aspirazione o la compressione di aria ambiente. In tal caso la loro costruzione sarà semplificata. Anche per la versione destinata a trattare aria è disponibile l’esecuzione per Zone 1 e 2, 21 e 22 della Direttiva Europea 2014/34/UE (ATEX).

Accessori

È disponibile una linea completa di accessori che comprende, tra l’altro:

  • filtri a tenuta stagna;
  • compensatori flangiati di collegamento con soffietto inox;
  • valvole di ritegno;
  • manometri e termometri;
  • pressostati e termostati in esecuzione antideflagrante;
  • trasduttori di pressione e temperatura a sicurezza intrinseca;
  • valvole di esclusione manuali ed automatiche;
  • cabine insonorizzanti.

Il Servizio Commerciale MAPRO®, in sinergia con il proprio Servizio Tecnico, è in grado di studiare e proporre, sulla base delle richieste dei clienti, le macchine accessoriate in modo da rispondere al meglio alle esigenze specifiche e alle peculiarità dell’impianto.

Applicazioni più comuni

  • Aspirazione di biogas da gasometro, di gas naturale da rete o da gasometro e invio a bruciatore o motore a gas;
  • aspirazione di gas da serbatoi o da impianti da bonificare e invio a torcia o a bruciatore;
  • trasferimento del biogas dall'impianto di produzione a stazioni di cogenerazione remote.

La curva caratteristica “portata-pressione” e l’assenza del fenomeno di pompaggio, rendono i ventilatori centrifughi MAPRO® le macchine ideali per applicazioni nelle quali la portata di gas da aspirare può variare, anche notevolmente, nel tempo.

Infatti, poichè la curva caratteristica "portata-pressione" è piuttosto piatta, il ventilatore può immediatamente reagire alle variazioni di portara spostando, senza alcun problema di funzionamento, il punto di lavoro lungo la curva caratteristica stessa.

​​